COSTA RICA: DESTINAZIONE PARADISO

Il Costa Rica, il Paese che si è aggiudicato il primato di luogo più felice del mondo e che entra con orgoglio nella top ten dei viaggi in Paradiso.
Solo vivendo a contatto con la natura e i suoi abitanti si può capire perché….

_DSC1365Stretto fra Nicaragua e Panama, a cavallo fra il Mare dei Caraibi e l’Oceano Pacifico, questo segmento di terra emersa, disseminato di crateri, dove  le cascate si tuffano nelle acque celesti nascoste dentro la pancia dei vulcani, ha una superficie che ricopre appena lo 0,25 per cento della crosta terrestre, eppure nel suo microcosmo è custodito il 5 per cento della biodiversità mondiale: oltre 500 mila specie, 1 per cento di territorio inserito nella lista di parchi, foreste e aree verdi protette, spiagge da cartolina, e paesaggi incontaminati.

Se qualcuno pensa di atterrare in Costa Rica e di trovare un paese da terzo mondo, che vive a stento di turismo, si sbaglia di grosso
Qui ci sono: istruzione, regole, sicurezza, burocrazia ,buon cibo e non solo….

costa-rica-pura-vidaIl Costa Rica, che ha raggiunto il 94 per cento di energia pulita utilizzando fonti rinnovabili,  ha un clima tra i migliori al mondo: sole tutti i giorni, sempre ventilato, temperatura dell’oceano perfetta; Un clima che allunga anche la vita, qui particolarmente longeva..

Quello che stupisce di più è proprio lo stile di vita dei costaricani il cui motto è: “Hola…Pura vida” e la gente ti sorride! Si perché qui tutti sono felici, non esiste cattiveria, tutti quando nascono mangiano e non rubano perché ognuno vive bene con quello che ha.

costarica tucanoIl nostro viaggio inizia da San José, capitale dall’atmosfera cosmopolita e vagamente nordamericana, per le gallerie di negozi, i grandi magazzini e le catene di fast food presenti.
La città può vantare però anche diversi interessanti musei, caratteristici mercati ed edifici storici.

Appena si lascia la città, percorrendo strade meno battute, velocemente scompaiono i cartelli pubblicitari e si infittisce la foresta primaria incorniciata fra i vulcani.
Basta aguzzare poco la vista per scorgere subito i primi uccelli dal piumaggio multicolore, le scimmiette sulle cime degli alberi e gli iguana ben mimetizzati.

Ci dirigiamo verso un luogo dove la natura si mostra in tutta la sua generosità, e dove la foresta fluviale incontra direttamente la costa caraibica, offrendo uno spettacolo più unico che raro: il Tortuguero, un vero e proprio paradiso terrestre!

_DSC1399Per raggiungerlo ci si deve imbarcare su di un motoscafo e attraversare i canali di quella che viene chiamata “la piccola Amazzonia” dove vivono caimani, cormorani, bradipi, tapiri, lamantini, oltre a svariate specie di uccelli, ma soprattutto vi giungono le tartarughe marine a deporre le uova; Passano di qui, al momento del parto, la Tartaruga Verde, la Caray e la gigantesca Tartaruga Baula, che può arrivare a pesare fino a 500 kg.
Un vero e proprio santuario delle tartarughe!

 

_DSC0797

 

Il percorso ideale prosegue per la piccola cittadina de La Fortuna, dominata dal Vulcano Arenal, il più alto ed attivo del Centro America . Nel Parco Nazionale dell’Arenal è possibile provare  l’esperienza estrema dello Sky Trek, uno dei più alti canopy tour tra quelli sparsi per il Paese: 8 cavi sospesi per sorvolare la foresta e sfrecciare a tutta velocità appesi ad un filo.
La funivia vi conduce fino a 1.250 mt ed è già un colpo d’occhio il panorama sul lago Arenal.

 

costarica sky tourPer i meno temerari ci sono camminate e terrazze panoramiche disseminate di ponti sospesi, ma non a prova di vertigini.

Ci spostiamo più a nord, in una regione remota e poco popolata del paese, a pochi chilometri dal confine con il Nicaragua.
Un cammino in salita di circa 20 minuti,  attraverso il Parco Nazionale del Vulcan  Tenorio,  accompagnato dal rumore dei ruscelli che pian piano si fa più forte, ci conduce ad un grande sipario tra gli alberi che si apre di colpo sulla grande cascata spumeggiante che si getta in una pozza azzurra dal colore surreale: è il Rio Celeste
 una piccola gemma che bisogna vedere con i propri occhi.
Ai bambini si racconta che Dio qui abbia sciacquato i pennelli usati per dipingere il cielo.

tenorio rio celeste   aguas calientes

Serve almeno un giorno per esplorarne i sentieri, raggiungere il Mirador da cui si scorge la più bella vista del vulcano, la laguna Azul o il Teñidero, dove due fiumi si uniscono, trasformando il corso in un letto dal colore acquamarina.
Imperdibile una  tappa ad Aguas Termales, le sorgenti termali, unico punto in cui è permesso immergersi per fare il bagno.

_DSC3410Ritorniamo poi verso sud, per raggiungere la Riserva Biologica di Monteverde, la foresta tropicale nebbiosa più famosa del mondo ed una delle aree protette più importanti del paese.

Concludiamo il nostro viaggio sull’oceano Pacifico, nella Riserva di Manuel Antonio, che offre una varietà di fauna e flora davvero impressionante. Passeggiando nella fitta vegetazione tropicale della giungla  è facile avvistare bradipi, scimmie urlatrici, scimmie cappucine e tucani.
Qui ci si può rigenerare su una delle più belle spiagge del Paese che prende il nome proprio dalla riserva: Playa Manuel Antonio.

Una lingua di sabbia bianca di un chilometro, lambita dal turchese del Pacifico, e alle vostre spalle la verde foresta selvaggia.
Il parco include anche 12 isolette dove non sarà difficile accarezzare i delfini o ammirare da lontano le balene.

Un vero e proprio Paradiso terrestre…

 Aerial-View-of-Manuel-Antonio-National-Park

SE VUOI PROGRAMMARE LA TUA VACANZA IN COSTA RICA CONTATTACI:

Contatti

COSTA RICA SCOPRI LA SCHEDA DEL PAESE :

http://www.viaggiaresicuri.it/home.html